Modernità e Infrastruttura

Modernità e infrastruttura

Perché un Paese sia un punto di referimento agli occhi del mondo, non può mancare un elemento fondamentale: raggiungere l’equilibrio tra la gestione delle proprie risorse naturali e l’innovazione tecnologica per preservarle e sfruttare al massimo il loro potenziale. In questo campo, la Colombia ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, e i suoi sforzi hanno attirato lo sguardo di tutto mondo.

A dimostrazione della fiducia guadagnata dalla Colombia, l’indice degli investimenti diretti stranieri – IED – in Colombia è notevolmente aumentato: l’anno 2013 ha chiuso con picco di oltre 16 mila milioni di dollari e uno dei settori che ne ha più beneficiato è stato quello alberghiero. Negli ultimi quattro anni, l’IED in questo settore è aumentato del 235%, grazie a investimenti superiori ai 1.400 milioni di dollari da parte di alcune delle più grandi catene alberghiere al mondo -Hilton, Marriot, Intercontinental, IHG, tra le tante. Attualmente, la Colombia annovera oltre 7.500 hotel in tutto il Paese; di questi, più di 450 sono dotati di sale per la realizzazione di eventi aziendali.

La crescita del Paese è stimolata non soltanto dai fondi intenazionali. Anche lo Stato Colombiano ha investito cifre considerevoli per il miglioramento delle infrastrutture in diversi settori. Tra i tanti, il più importante è l’investimento nel campo dello sport. Per adeguare le strutture sportive a competizioni agonistiche a livello nazionale e internazionale –come i Giochi Mondiali di Cali e i XIX Giochi Nazionali e Paranazionali- e di centri di alto rendimento sportivo, l’investimento è stato superiore ai 150 mila milioni di pesos.

Gli investimenti per migliorare l’efficienza di porti mercantili marittimi e aerei garantiscono oggi migliori condizioni nel trasporto delle merci. Ad esempio, l’Aeroporto Internazionale El Dorado è dotato di una struttura per la gestione della catena del freddo e la gestione merci refrigerate per l’esportazione, come fiori e frutta. Da parte loro, i porti marittimi di Buenaventura, Cartagena, Barranquilla e Santa Marta hanno aumentato e adeguato le loro infrastrutture per la gestione merci che necessitano di  temperature controllate, aumentando i punti di contatto e di connessione per containers.

Anche per lo sviluppo di città, la sostenibilità con tecniche all’avanguardia è un must. Nei principali centro urbani, come Medellìn e Bogotà, è di grande attualità l’edilizia inteligente, realizzata attraverso sistemi di riutilizzazione e generazione di energia pulita. Inoltre, sistemi di trasporto come la metro di Medellín o il sistema di trasporto environment friendly di Bogotà, hanno ridotto drasticamente il livello di emissioni di CO2

Ma è soprattutto nel settore energetico che la Colombia ha tratto vantaggio, in maniera più tangibile, dalle proprie risorse naturali. Il 69,5% dell’energia del Paese è generata da fonti idriche; il 29,6% da fonti termiche e lo 0,9% da generatori alternativi e fonti eoliche. Solamente le fonti idrauliche attualmente producono circa 10.000 MW, ma si stima che la Colombia potrebbe produrre altri ulteriori 80.000 MW, argomento che desta l’interesse della comunità internazionale.

Nel segmento della tecnologia, la Colombia non è da meno: attraverso l’animazione digitale e lo sviluppo di software è diventata un punto di riferimento nel campo digitale. Nell’anno 2013, il settore IT ha realizzato vendite per 3.000 milioni di dollari, grazie all’alta specializzazione degli operatori del settore: decine di società hanno infatti ottenuto certificazione nei più alti standard di qualità a livello mondiale (CMMI, IT Mark e TSP/PSP, tra gli altri).

Quanto detto si riferisce solo ad alcuni degli aspetti che fanno della Colombia un Paese altamente sviluppato e con grandi opportunità, concesse dalla competitività delle nuove tecniche.